IL MUSEO DELLA PIAZZAFORTE DI AUGUSTA

Il Museo della Piazzaforte, fu istituito dal Comune di Augusta nel 1986 nei locali del Bastione di San Giacomo a sud-ovest del Castello Svevo ed aperto al pubblico il 16 febbraio 1990. La direzione fu affidata all'Ingegnere Tullio Marcon storico militare di fama internazionale. Il 30 gennaio 1996, per motivi di agibilità dei locali, il museo fu chiuso al pubblico.

 

Sabato 19 maggio 2012 è stato ufficialmente riaperto al pubblico il “Museo della Piazzaforte” del Comune di Augusta, allestito presso i nuovi locali posti sul lato di ponente di Palazzo di Città, in Piazza Duomo.

Il progetto di sistemazione dei cimeli nelle sale, predisposto dal nuovo Direttore avv. Antonello Forestiere, segue un criterio cronologico ed affronta tutti i principale eventi bellici che hanno riguardato Augusta dal tempo del suo fondatore Federico II di Svevia, sino alla Seconda Guerra Mondiale. Particolarmente interessante la presenza nella prima sala di una serie di reperti ceramici ed in pietra provenienti dal comprensorio del Castello Svevo, tra i quali numerose palle da catapulta. A questi si aggiungono palle in ferro, materiali lapidei di periodo spagnolo ed alcune armi antiche.

Attualmente sono in corso i lavori per l’allestimento di una terza sala dedicata alla Guerra di Libia del 1911.

 

I reperti in possesso del museo sono frutto di donazioni di enti pubblici e di privati cittadini. La collezione, al momento, è esposta solo in parte all’interno di due sale. La Direzione del museo si sta adoperando sia per espandere la superficie espositiva sia per reperire nuovi pezzi.

In particolare sono attesi un elicottero tipo AB.212 e un cannone navale da 76/50 mm, già ufficialmente ceduti dalla M.M. al Museo.

Purtroppo lo spazio limitato ha portato ad un affollamento a volte eccessivo delle vetrine, con la conseguente difficoltà di poter apprezzare in pieno i pezzi esposti. Questo è un peccato perché alcuni sono veramente rari come il mitra United Defense M42 o la mappa inglese che riporta le difese di Augusta aggiornate al 17.6.1943.

D’altra parte non era possibile comportarsi diversamente, pena una drastica riduzione del materiale esposto.

All’interno del Museo è permesso fotografare i pezzi esposti senza uso del flash. A questo proposito è da evidenziare che il tipo di illuminazione adottata, non crea variazioni cromatiche dei colori del materiale esposto.

Da non dimenticare di visitare anche il cannone da 105/28 mm del Regio Esercito Italiano, posto a lato del monumento al Milite Ignoto nei giardini pubblici.

 

Il Museo è aperto al pubblico nei giorni di sabato e domenica, dalle ore 09.30 alle ore 12.30 (ultimo ingresso ore 12.00). Il Museo è chiuso nei giorni: 1 e 6 gennaio, Pasqua, Lunedì dell’Angelo, 25 aprile, 1 maggio, 23 e 24 maggio; dal giorno 1 alla domenica della terza settimana di agosto; 25, 26 e 31 dicembre.

 

 

    

 

 

GALLERIA

 

FOTOGRAFICA

 

DELLA

 

COLLEZIONE